Dove posso usare Proxima?.

Dal piccolo negozio, al centro commerciale, alla fiera B2B e B2C.

Comunicare in modo diretto con centinaia di persone: inviare la business card di un relatore, l’agenda degli appuntamenti, le informazioni relative ad un prodotto/servizio in esposizione. Sono questi solo alcuni dei possibili campi di utilizzo di Proxima all’interno di fiere, manifestazioni, convegni. In Proxima, la programmazione dei contenuti da inviare agli utenti può avvenire su base giornaliera ed oraria e questo permette di veicolare messaggi contestuali rispetto al trasmettitore e coerenti nel tempo con gli eventi schedulati nel corso della manifestazione.
Nei centri commerciali, dove sono presenti più negozi, PROXIMA può essere utilizzato per sollecitare l’acquisto di articoli in offerta segnalando il tipo di promozione ed il negozio che la effettua (nome e posizione del locale all’interno del centro). Potendo configurare PROXIMA con contenuti diversi su base giornaliera e oraria è possibile per i responsabili del centro commerciale vendere i singoli “slot” (le diverse fasce orarie) ai negozi come spazi pubblicitari indipendenti l’uno dall’altro. L’interfaccia di gestione semplice ed intuitiva consente una rapida riprogrammazione  senza la necessità di alcun intervento tecnico esterno. Non sono quindi richieste fee mensili né costi aggiuntivi per la gestione dei contenuti. Ogni cliente può gestire le proprie campagne in completa autonomia decidendo quali e quanti contenuti erogare nel corso della giornata.
Vengono posizionati più beacon all’interno dell’area espositiva tutti caricati con i medesimi contenuti (gadget digitali quali: video, foto delle novità esposte, immagini di personaggi famosi, etc.), inviati a rotazione a tutti i visitatori. Ogni x contenuti standard, un visitatore fortunato riceve un coupon per ritirare un omaggio presso lo stand di uno degli espositori.tem.
L’azienda vuole fornire informazioni di dettaglio sui prodotti presenti nei punti di vendita direttamente sullo smartphone del cliente, esattamente nel momento in cui è vicino al prodotto. L’utilizzo dei classici cartelli informativi è inadeguato: i dati riportati sono pochi e spesso inesatti. Infatti eventuali correzioni o aggiornamenti alle specifiche tecniche richiedono la ristampa del cartello. Viene quindi deciso di posizionare all’interno dei punti di vendita in corrispondenza delle diverse aree merceologiche (TV, impianti hi-fi, computer, etc.) alcuni beacon. Questi  catturano la posizione del cliente all’interno del punto vendita e veicolano informazioni di dettaglio su ogni prodotto  grazie al collegamento diretto con il database centrale. L’utente viene inoltre avvisato in tempo reale di eventuali promozioni in corso; se si tratta di un utente registrato gli possono essere segnalate offerte riservate.
Le Poste Italiane gestiscono una rete di oltre 13.000 uffici postali nei quali lavorano 143.000 dipendenti e transitano ogni anno milioni di persone. Si tratta di luoghi con un tempo di permanenza elevato durante il quale le persone rimangono in attesa del proprio turno chiacchierando, leggendo il giornale oppure giocando con il proprio smartphone. In questo contesto si inserisce l’opportunità per Poste Italiane di veicolare in modalità “push” informazioni di servizio, contenuti entertainment e pubblicità sullo smartphone dell’utente in attesa. La comunicazione potrebbe essere diretta – attraverso l’invio dei dati da beacon a smartphone –  oppure mediata da un’applicazione dedicata, scaricabile gratuitamente dai principali store, che interagisce con i beacon per offrire un’esperienza utente di livello superiore. Il riconoscimento dell’utente consente infatti di tenere traccia delle visite e delle interazioni avute nel tempo al fine di personalizzare i messaggi promozionali.
All’interno di musei e gallerie d’arte, i dispositivi Proxima possono essere posizionati vicino alle opere d’arte per attivare sullo smartphone del visitatore specifiche schede all’interno dell’app, contenuti multimediali (realtà aumentata)  oppure, più semplicemente, la scheda dell’opera presente su Wikipedia.
L’azienda promuove il download dell’app tramite i canali social garantendo a tutti i possessori dell’app la possibilità di accedere a fantastiche promozioni e sconti speciali. Il cliente, all’ingresso del negozio, attiva l’app e riceve una notifica push personalizzata sulla base degli acquisti precedentemente effettuati in quel negozio o in altri negozi della stessa catena.
All’interno di uffici di ogni dimensione, Proxima può essere utilizzato in sostituzione del classico “marcatempo”. All’ingresso dei dipendenti all’interno della struttura, l’app invia un’informazione al sistema di gestione degli accessi segnalando l’entrata. In modo analogo, all’uscita il beacon registra la fine della giornata lavorativa.
Grazie alle ridotte dimensioni, i beacon possono essere posizionati/nascosti in qualunque veicolo o addirittura all’interno di uno zainettto indossato da una promoter in strada. L’invito della hostess ad effettuare il download dell’app Proxima, permette l’interazione immediata con il pubblico al quale potranno essere inviati sconti, promo commerciali, informazioni turistiche e ogni altra informazione si voglia, in locale o tramite collegamento ad un sito web dedicato.